Foto Bernini

Titoli di studio e professionali

Laurea in Scienze Biologiche nell’A.A. 1979/80 (marzo 1981) conseguita presso l’Università degli Studi di Bologna (votazione 103/110).

Abilitazione all’esercizio della professione di Biologo nel dicembre 1984 a seguito di Tirocinio obbligatorio (N° iscrizione 6604 Ord. Naz. Biologi Italiani).

Diploma di Specializzazione in Tossicologia Forense conseguito presso l’Università degli Studi di Pavia in aprile 1991 (votazione 50/50).

Esperienze professionali

Titolare di Borsa di Studio dell’U.S.S.L. 41 di Brescia presso l’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Brescia dal 01.06.87 al 31.05.88.

Dal 01.06.88 Ricercatore universitario presso la Cattedra di Medicina Legale dell’Università degli Studi di Brescia; dalla stessa data convenzionamento con l’A.O. Spedali Civili di Brescia in qualità di Dirigente Biologo.

Conferma nel ruolo di Ricercatore dal 1991.

Dal 2003 Responsabile dell’organizzazione del Laboratorio di Tossicologia Forense della Cattedra di Medicina Legale – Servizio di Medicina Legale A.O. Spedali Civili di Brescia.

Nel Novembre 2003 ha partecipato a Roma al “Corso di aggiornamento professionale per il personale dei laboratori del SSN che eseguono analisi delle sostanze d’abuso in matrici biologiche” organizzato da I.S.S. in collaborazione con Regione Lombardia ed Ist. Medicina Legale Univ. Di Roma “La Sapienza”.

Nel 2003/04 Responsabile Scientifico di Unità di ricerca “Sviluppo di un metodo HPLC quale tecnica alternativa all’elettroforesi capillare (CE) per la determinazione della CDT, in merito alle applicazioni medico legali di controllo dell’abuso alcolico”, nell’ambito del programma di ricerca cofinanziato da M.I.U.R. (PRIN 2003) “Nuovi markers e nuove tecnologie per l’identificazione oggettiva dell’abuso alcolico in ambito medico legale e clinico” Responsabile Naz.le Prof. F. Tagliaro.

Nel 2005 ha partecipato in qualità di docente al Corso di formazione per Operatori Penitenziari ed Operatori di Polizia Penitenziaria nel tema “Il ruolo del laboratorio nella diagnosi di tossicodipendenza”.

Nel 2007 componente della Commissione marcatori abuso alcolico del Gruppo Tossicologi Forensi Italiani (G.T.F.I) per la stesura delle linee-guida “Carbohydrate-Deficient Transferrin (CDT) Proposta di linee guida analitiche ed interpretative” presieduta dal prof. F. Tagliaro.

Nel 2010 componente della Commissione del G.T.F.I. per lo studio e la formulazione di raccomandazioni circa l’impiego di livelli decisionali o cut-off di concentrazione da applicarsi alla determinazione della Carbohydrate Deficient Transferrin (CDT) per scopi forensi o amministrativi, inclusa l’idoneità a trapianto d’’organi.

Incaricata dal 1998 di corsi di Tossicologia Forense nel Corso Integrato di Medicina Legale per Medicina, Odontoiatria e P.D., Tecnico di Laboratorio Biomedico, Scuola di Specializzazione in Medicina Legale; dal 2015 del corso di Tossicologia Forense nel Corso Integrato di Scienze Motorie.

Svolge attività tutoriale e di relatore nei confronti di laureandi, compresa la stesura di tesi di Laurea Triennale e di Specializzazione.

Svolge attività di ricerca cofinanziata (Fondi locali di ricerca ex 60%) su tematiche riguardanti la ricerca di sostanze d’abuso nuove e tradizionali in matrice biologica di derivazione vivente e/o cadaverica; segnalazione di casi particolari di decessi da causa chimica; studi casistici sulla diffusione di stupefacenti in popolazioni mirate.

Associazioni e pubblicazioni

Dal 1987 socia dell’Associazione Scientifica – Gruppo Tossicologi Forensi Italiani (G.T.F.I.).

Nel settembre 2015 eletta membro del Consiglio Direttivo G.T.F.I.
Dal 2000 socia della Society of Hair Testing (SoHT).
Dal 2015 socia di The International Association of Forensic Toxicologists (T.I.A.F.T.).

Ha partecipato in qualità di relatore, o con comunicazioni o con presentazione di poster, a numerosi Convegni Nazionali ed Internazionali.

E’ autrice/coautrice di oltre 50 pubblicazioni scientifiche.