Congresso. I percorsi della tossicologia forense per la tutela della collettività

17 maggio 2019

Il Congresso si propone di esplorare due temi cardini della tossicologia Forense del momento: la guida in stato di ebrezza per consumo dibevande alcoliche e la guida in stato di alterazione psico-fisica per usodi sostanze stupefacenti e le nuove sostanze psicoattive.

Nel primo caso è necessario chiarire il panorama nazionale dal punto di vista analitico tossicologico procedurale anche alla luce del prossimo decreto attuativo dell’articolo 187 a cura del Ministero della Salute di concerto con il Ministero dei Trasporti e dal punto di vista legale nel contesto dell’articolo 589 bis sull’omicidio stradale.

Nel caso delle Nuove Sostanze Psicoattive (NPS), personalitàscientifiche nazionali ed internazionali interverranno ad illustrare ilfunzionamento del Sistema Nazionale di Allerta precoce su tali sostanze e gli ultimi studi riguardanti le intossicazioni, le morti e più in generale la tossicocinetica delle NPS, con un approfondimento sulle metodologie analitiche per la loro determinazione in matrici biologiche convenzionali e non convenzionali.

Il congresso si chiuderà con due interventi relativi a due importanti progetti sulle NPS in cui è coinvolta la Sezione di Medicina Legale dell’Università Politecnica delle Marche: il progetto multicentrico per il potenziamento del Sistema di Allerta Precoce e il Progetto Europeo Justso che si occupa dello studio della tossicità e dell’azione dei nuovi analoghi del Fentanil.

Maggiori informazioni