foto-prof-borriello

Renata Borriello

Nata a Napoli il 19 Giugno 1949, discutendo una tesi sperimentale in Tossicologia Forense, si è laureata con 110/110 e Lode in Scienze Biologiche nel 1974 presso l’Università “Federico II” di Napoli ove ha iniziato, nello stesso anno, la carriera universitaria presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, confluita dal 1992 nella Seconda Università degli Studi di Napoli (SUN).

Dal 2003 a tutt’oggi ricopre il ruolo di Professore Ordinario (I Fascia) nel s.s.d. Medicina Legale (Med 43) nella Facoltà di Medicina e Chirurgia nella Seconda Università degli Studi di Napoli (SUN), avendo già precedentemente ricoperto i seguenti ruoli universitari:Assistente/Tecnico Laureato dal 1975 al 1985 e Professore Associato (II Fascia) dal 1986 al 2003.

Dal 2006 è Direttore della Scuola di specializzazione in Medicina Legale della Seconda Università di Napoli.

Dal 2007 è Direttore del Master di II Livello in “Diagnostica di Laboratorio chimico-tossicologica” presso la Fac. Medica della Seconda Università di Napoli.

Dirige il Laboratorio di Tossicologia Forense del Dipartimento Universitario di Medicina Sperimentale nella Facoltà di Medicina e Chirurgia della Seconda Università di Napoli.

Dal 1996 è Responsabile del Laboratorio Tossicologico di Riferimento (Lab.Toss.Rif) istituito presso il Secondo Ateneo di Napoli dal Ministero della salute con compiti di Referente per Campania, Abruzzo e Molise.

Svolge attività didattica sia nei Corsi integrati di Medicina Legale per la laurea in Medicina e Chirurgia, che nelle Scuole di Specializzazione in Medicina Legale, Igiene, Medicina del Lavoro, Farmacologia, Corsi di Dottorati e nei Master di secondo livello.

E’ Autore di 180 pubblicazioni scientifiche su tematiche di interesse medico-legale, chimico-tossicologico e tossicologico-forense, collocate su qualificate Riviste nazionali ed internazionali.

E’ Autore inoltre n.8 Volumi Monografici inerenti la Diagnostica tossicologica e forense, la Tossicologia ambientale, la Tossicologia clinica, il Doping, le Tossicodipendenze e diversi capitoli in Volumi di Medicina Legale.

Attivita’ Clinico assistenziale: Nell’Azienda Ospedaliera Universitaria della Seconda Università di Napoli (AOU/SUN) dal 2001 é Dirigente della Unità operativa complessa (Primario) denominata:Servizio di Diagnosi Chimico-Tossicologica (DAI dei Servizi Sanitari).

Impegni accademici e incarichi:

• dal 2002 al 2007 Componente della Commissione “Ricerca Scientifica ” della Facoltà di Medicina e Chirurgia–SUN.

• Dal 2010 ad oggi Componente della Commissione “Scuole di specializzazione” della Facoltà di Medicina e Chirurgia–SUN, per la stesura del Regolamento di Ateneo ed altre funzioni organizzative.

• 1990 – Ministero della Sanità : partecipazione alla Commissione di esperti per gli adempimenti di competenza tossicologica e medico-legale relativi alla promulgazione della L. 162/90 -Disciplina delle sostanze stupefacenti e psicotrope. (Decreto Dir. Ministero della Sanità 30/5/91).

• 1996 – Ministero della Sanità: Nomina a Responsabile del Laboratorio Tossicologico di Riferimento (Lab.Toss.Rif) istituito presso il Secondo Ateneo di Napoli e Referente (per Campania, Abruzzo e Molise) per la realizzazione di una “Rete nazionale di laboratori tossicologici di riferimento per il controllo di qualità nella determinazione di sostanze stupefacenti e psicotrope”.• 1998 – Ministero della Sanità : Nomina a Membro della Commissione di esperti istituita per la stesura del Regolamento di attuazione dell’art. 187 del Nuovo Codice della Strada (Guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e psicotrope) (Decreto Dir. Ministero della Sanità 1/10/98)

• 1999 – Ministero della Sanità: Responsabile quale Lab. Toss. Rif. della realizzazione del “Programma Nazionale per il miglioramento della qualità analitica e per la formazione del personale dei Laboratori del S.S.N. nella determinazione delle sostanze d’abuso” per le Regioni Campania, Abruzzo e Molise.

• 1999 – Ministero della Sanità/GTF: Nomina nella Commissione per l’elaborazione delle ” Linee guida per i laboratori di analisi delle droghe d’abuso con finalità medico- legali” (Divulgate e revisionate nel 2000-2002-2003-2008-2010-2012).

• 2001 – Ministero della Salute : Responsabile quale Lab. Toss. Rif. della realizzazione nelle Regioni Campania, Abruzzo e Molise della:“Prosecuzione del progetto di valutazione della qualità analitica dei laboratori di tossicologia delle sostanze d’abuso”.

• dal 2006 Consulente per la Regione Campania nel progetto : “Potenziamento dei laboratori di analisi chimiche per gli adempimenti previsti dal DPR 309/90 in materia di tossicodipendenze” al fine di potenziare sul territorio regionale la rete dei c.d. laboratori di I° e II° livello.

• dal 2006 Referente per la Regione Campania per la realizzazione del “Primo contatto di sensibilizzazione” finalizzato alla formazione di Referenti territoriali delle ASL, da coinvolgere nel Progetto Sistema di Allerta Rapida sulle nuove droghe.” (Regioni Partner Lombardia e Toscana).

• dal 2007 Referente per la Regione Campania per la realizzazione del progetto : “Sistema di Allerta Rapida sulle nuove droghe (SAR-CAMPANIA) e realizzazione di una “UNITÀ DI ELABORAZIONE DATI” presso la SUN in collaborazione con il Dipartimento Nazionale Antidroga.

• dal 2009 “Centro collaborativo nel Sistema Nazionale di Allerta Precoce” del Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri (National Early Warning System – N.E.W.S. EMCDDA – Italian Focal Point, PCM 2010).

• Nel 2009 Membro della Commissione della Regione Campania per la formulazione del “Protocollo operativo per gli accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza in lavoratori addetti a mansioni lavorative a rischio” ai sensi dell”Accordo Stato/Regioni (Rep. Atti n. 178 del 18 settembre 2008).

– Referee in materia Tossicologica per diverse Riviste Scientifiche di rilevanza Nazionale e internazionale.

– Revisore per la Società Italiana di Medicina Legale delle “Linee Guida metodologiche accertative e criteriologico-valutative per L’IDONEITÀ ALLA GUIDA”.

– Revisore per la Società Italiana di Medicina Legale nell’Approvazione/Adozione delle “Linee Guida metodologiche accertative e criteriologico-valutative in tema di DETENZIONE DI STUPEFACENTI.

Societa’ Scientifiche Nazionali ed Internazionali:

Dal 1974: Socio fondatore/ordinario del Gruppo Tossicologi forensi della SIMLA (GTFI); Dal 1983: Socio ordinario della Società Italiana di Medicina Legale (SIMLA); Dal 1985: Socio della The International Association of Forensic Toxicologists (TIAFT); Nella Società Scientifica “Gruppo Tossicologi Forensi Italiano” (GTFI) della S.I.M.L.A ha fatto parte del Direttivo nazionale nei periodi 1983-1995; 2000-2006.

Eletta nel Direttivo GTFI per il triennio 2015-2018.